Coriano. Mense e asili nido: dall’amministrazione aiuto concreto alle famiglie

Buy Tadalafil Tastylia Oral Strips Usa http://rodpriceadventure.com/privacy-policy RISPOSTE CONCRETE ALLE FAMIGLIE

cytotec precio Sono in pubblicazione 2 nuovi bandi rivolti alle famiglie con minori, il primo è destinato al contributo per bambini che frequenteranno l’asili nido, il secondo invece interessa chi usufruirà del servizio di mensa scolastica per l’anno 2018/2019.

Anche quest’anno la scelta dell’Amministrazione è stata quella di sostenere e valorizzare le scelte delle famiglie nella conciliazione dei tempi di vita e di cure, riconoscendo quale strumento migliore l’erogazione dei voucher alle famiglie.

I genitori saranno così liberi di scegliere l’asilo nido più adeguato alle loro esigenze sia economiche sia logistiche sia educative.

Il territorio comunale è troppo esteso per garantire servizi veramente efficaci e rispondenti alle molteplici esigenze delle famiglie. Il sistema dei voucher in questi anni ci ha permesso di verificare l’effettiva richiesta di servizi da parte delle famiglie.

La scelta dei voucher è stata vincente e ce lo dicono i numeri. Nel 2016 avevamo messo a disposizione 10 posti di nido a San Patrignano e solo 5 sono state le famiglie che hanno richiesto il servizio. Nel 2017,  a fronte di 15 voucher disponibili, ne sono stati erogati 11 per 11 famiglie che hanno potuto così beneficiare del servizio di nido.

Al fine di garantire la frequenza delle scuole materne l’Amministrazione ha aperto il bando per l’erogazione di contributi per abbattere i costi della mensa scolastica a carico delle famiglie.

A tal fine l’Amministrazione ha stanziato, anche per questo anno, una somma di € 25’725,00. Nel 2017/2018 le famiglie beneficiarie delle agevolazioni sono state 38.

Anche in questo caso il parametro di riferimento per l’erogazione dell’agevolazione è l’ISEE, uno strumento oggettivo che permette di verificare la situazione economica del nucleo garantendo in tal modo una parità di trattamento di situazioni simili e di dare un sostegno alle famiglie che non avrebbero altra alternativa che tenere il proprio bambino a casa.

L’Amministrazione è consapevole che questi interventi mirano a dare un sopporto concreto a tante famiglie del territorio, che prive di reti parentali di supporto si troverebbero in situazioni di isolamento, mentre la frequenza dei servizi da parte dei propri bambini permette ai loro figli di crescere in ambienti ricchi di relazioni significative e di fare esperienze positive. Nello stesso tempo sono occasione per le famiglie di costruire rapporti e relazioni tra le famiglie stesse che possono diventare risorsa per la comunità.