Coriano. I BAMBINI E IL QUINTO POTERE. “RADIODONMILANI” LA RADIO FATTA DAI BAMBINI PER SPIEGARE LA RADIO E IL SUO MONDO AGLI ADULTI

Marco mi racconta questa esperienza fantastica: insegnare a far radio ai bambini delle elementari.

Con passione racconta il suo sogno diventato realtà, e l’impegno profuso a far vivere a piu’ di 100 bambini questo sogno condividendo il mondo della radio. Insieme ai suoi alunni ha creato radiodonmilani punto it. Ma chi è Marco Corona: affermato dj e speaker radiofonico è nato a Rimini 46 anni fa e oltre a lavorare nel mondo della “voce” atuttotondo, è insegnante nella scuola primaria di Ospedaletto “Don Milani”.  All’inizio dell’anno scolastico 2017- 2018 l’aforisma scelto su cui far lavorare gli alunni  è stato ““Sogna sempre, sogna in grande!” 

Marco sempre attento al mondo che lo circonda, si è chiesto fino a dove si poteva spingere con questi bambini, di una scuola elementare e come farli parlare dei loro sogni.

Ha deciso di raccontare loro la sua storia , o meglio la storia di quel bambino che , accompagnato dal padre è andato in una radio e li, ha deciso che la sua strada sarebbe stata la sua strada o meglio il suo sogno. Ha spiegato loro e li ha coinvolti in quella magica e unica alchimia che si crea davanti ad un microfono, quando la voce diventa strumento. Con la voce ha dimostrato ai bimbi si può far ridere, piangere, pensare, sognare, ed inventare mondi nuovi.

Ricordiamoci Orson Welles, e la notizia dell’Invasione dei marziani . Alle otto di sera del 30 ottobre 1938, gli americani sintonizzati sulla radio CBS sentirono la voce di un annunciatore leggere queste parole: «Sappiamo che nei primi anni del XX secolo questo mondo era osservato da molto vicino da intelligenze più grandi di quella dell’uomo, anche se mortali come la sua». Fu l’inizio di uno dei programmi radio più famosi della storia: la Guerra dei mondi di Orson Welles.

Il “maestro” Marco Corona, dopo avere avuto il benestare dei genitori e della direzione scolastica , ha spiegato ai bimbi cosa è una radio e il rispetto che ci vuole per lavorare con lei. Non si prende un microfono e si inizia a parlare ma, si prepara una scaletta, si utilizzano tempi e pause e bisogna soprattutto sapere cosa e come dirlo, modulando il tono di voce. Il Dj/maestro ci ricorda che il microfono “va rispettato”.

E così due classi di terza, due di quarta e due di quinta elementare (per un totale di più di 100 bambini) hanno ascoltato radio, disegnato i loghi delle rubriche radiofoniche, trovato un titolo, scritto il testo, interpretato e registrato il loro podcast.

Visitando il sito www.radiodonmilani.it, scorrendo le pagine, ascoltando i podcast, guardando i loro disegni, si provano tantissime emozioni e tanto rispetto ed ammirazione per questi bambini, per il loro insegnante, per quella passione che il Maestro ha trasmesso loro , per quel semino che è stato piantato e che farà spuntare, dj, cantanti, attori, oppure che sarà solo il ricordo di un periodo di sogno.

Ma ricordiamo Walt Disney: se puoi sognarlo, puoi farlo. E Marco l’ha fatto.