Coriano. FLOP DELL’EUROPA: IL BANDO WIFI4EU CROLLA SOTTO IL PESO DELLE RICHIESTE PERVENUTE DAI COMUNI PER ACCEDERE AI FONDI: TUTTO DA RIFARE

FLOP DELL’EUROPA: IL BANDO  WIFI4EU CROLLA SOTTO IL PESO DELLE RICHIESTE PERVENUTE DAI COMUNI PER ACCEDERE AI FONDI: TUTTO DA RIFARE

 

Alcuni mesi fa la Commissione Europea aveva presentato il progetto WiFi4EU, un’iniziativa con cui metteva a disposizione dei comuni circa 120 milioni di euro per realizzare reti WiFi gratuite, liberamente accessibili ai cittadini. Tutti i comuni  dell’UE potevano richiedere un voucher di € 15.000,00  da destinare alla costruzione della rete WiFi per i propri cittadini.  Era facilmente ipotizzabile che l’iniziativa riscuotesse successo.

Anche il Comune di Coriano dopo aver effettuato tutte le procedure richieste,  il 15 maggio 2018 ha partecipato al click day  riuscendo ad inoltrare alle ore 13.00.00 (minuto secondo) la propria candidatura sul sito ufficiale www.wifi4eu.eu.

Dopo neppure un  minuto dal click la sorpresa: il portale è andato in crash, non più accessibile.

E così è rimasto per oltre un mese. Nessuna notizia, nessun comunicato, nessuna informazione: il buio!

Il 14 giugno è finalmente pervenuta una comunicazione con la quale si diceva che l’intero bando era stato cancellato, con buona pace di tutti i comuni di tutti gli Stati membri che hanno dedicato tempo e risorse per la partecipazione!

La bulgara Mariya Gabriel,  commissario UE all’economia digitale ha annunciato la decisione draconiana di annullare tutto a causa di “un problema tecnico che ha impedito ai candidati di partecipare a parità di condizioni“.

Quello che certamente è accaduto è che l’infrastruttura informatica della Grande Europa era mal configurata e incapace di supportare tutti gli accessi dei comuni in contemporanea.

La regola stabilita dalla Commissione Europea del first come, first served (ovvero del chi prima arriva si prende il voucher da € 15.000,00) avrebbe reso necessaria una configurazione hardware e software adeguata e tale da impedire il crash!

Non è dato sapere perché ci sia voluto più di un mese per annullare tutto quando l’incidente occorso era palese sin dal primo istante. La Commissione Europea ha chiarito (vedi nota) che sarà formulato in autunno un nuovo invito per la presentazione delle candidature.

 

Noi ci riproveremo!

L’Amministrazione Comunale

La comunicazione:

“Nonostante il grande successo in termini di numero di candidature ricevute, l’Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti (INEA) della Commissione europea ha purtroppo deciso di annullare il primo invito a presentare candidature lanciato il 15 maggio. Dopo un esame approfondito, ha concluso che un problema tecnico ha impedito ai candidati di partecipare a parità di condizioni.

La Commissione europea è impegnata a rispettare l’equità e l’affidabilità della procedura di concorso.

Un nuovo invito a presentare candidature sarà lanciato nell’autunno del 2018 (la data esatta è ancora da definire).

Il portale riprenderà le sue attività una volta completati tutti gli sviluppi informatici.

Se hai registrato il tuo comune o la tua impresa di impianti Wi-Fi su questo portale, sarai informato per e-mail della riapertura del portale e della data di avvio del prossimo invito. Non è necessario registrarsi di nuovo.

Grazie della comprensione.”