Coriano. Denuncia dai carabinieri di Coriano: donne delle pulizie nei guai per furto

Carte di credito, bancomat e denaro spariti dopo le pulizie compiute da dipendenti di una ditta esterna. Indagati in tre, due sorelle ed il compagno di una di loro, un esponente politico del Movimento Cinque Stelle del Riminese. Le due sorelle devono rispondere di furto aggravato, la maggiore delle due ed il compagno anche di utilizzo indebito di carte di credito e bancomat. Tutto nasce nel 2014. Facevano le pulizie in uffici e aziende dalla Valconca fino a Gatteo e Savignano sul Rubicone. Alla ditta appaltatrice dei lavori di pulizia (risultata nell’inchiesta completamente estranea) sono arrivate lamentele di diversi clienti. Dagli uffici erano spariti denaro in contante e assegni che si trovavano in cassetti o particolari depositi. Sparite anche carte di credito e bancomat. E subito erano scattate anche le prime denunce ai carabinieri, una a Coriano e la seconda a Savignano.