Coriano. Dalla politica della Spinelli un segnale di speranza anche per l’Italia

Non si sono comportati da gentiluomini i signori dell’opposizione di Coriano che hanno berciato addosso alla Spinelli per il solo fatto di essersi chiamata fuori dagli schemi, per aver rifiutato di incasellarsi in un’ideologia, per dialogare ed essere come più volte ha ripetuto, il sindaco di tutti.
“La Politica, quella con la P. maiuscola – ha scritto lei in un post – è servizio ai cittadini. In questi 5 anni ho constatato con piacere che a Coriano i cittadini non solo sono stufi di chi si nasconde dietro le ideologie ma soprattutto di chi racconta e vede fantasmi in ogni angolo. La conferma di Progetto Comune alle elezioni di giugno con il 50 % è la testimonianza che una politica di responsabilità, trasparenza e innovazione è vincente.
Continueremo a lavorare mettendo al centro il cittadino senza mai nasconderci e senza mai chiedere a forze politiche, senatori e parlamentari di venire in soccorso per sostenere le nostre azioni”.
Lei dunque non si lascia intimidire né zittire da chi vorrebbe tagliare la testa al cambiamento.
E che la Spinelli non dà alcun segno di cedimento se ne sono accorti anche dall’estero “Vivendo all’estero da 37 anni ho potuto avere dei termini di confronto con la politica italiana, che, inutile dire, non mi soddisfa. Tuttavia ci sono segnali di speranza, uno dei quali accade con l’atteggiamento di questo Sindaco a Coriano, che a mio parere merita il sostegno degli imprenditori e dei cittadini per fare squadra”.