Coriano. CORIANO DICE NO AL BLOCCO DELL’EDILIZIA

Il Sindaco rende noto che, in data 21/02/2018 sul BUR (Bollettino Unico Regionale), sono stati pubblicati i vincoli aeroportuali imposti da ENAC con riferimento all’aeroporto di Rimini.

Tali vincoli, di natura sovra-ordinata, influenzano pesantemente tutta la provincia di Rimini e quindi anche il territorio del comune di Coriano.

Entro 60 gg. dalla data di pubblicazione sul BUR, ogni singolo cittadino interessato nonché il comune stesso possono fare opposizione.

I vincoli aeroportuali limitano l’uso del territorio e dovranno essere recepiti dagli strumenti urbanistici e edilizi del comune.

Trattasi di vincoli che trovano la loro ragione di essere con riferimento all’esigenza di garantire la sicurezza del volo.

Nel territorio corianese tali vincoli sono riferiti a quelle zone che data la loro altitudine sul livello del mare, penetrano la superficie di sicurezza determinata da ENAC.

Tali zone vengono definite zone di foratura. In tali zone di foratura viene pesantemente limitata la nuova edificazione nonché l’insediamento di attività che possono divenire rischiose per la sicurezza del volo aereo. Le zone di foratura nel territorio cortonese sono: tutto il centro abitato di Mulazzano, le abitazioni di via Monte, l’abitato di via Monte Olivo, l’abitato di parte della via Ranco,  l’abitato di via Primo Maggio, l’abitato di parte della via Marano, l’abitato di parte di San Patrignano ed infine parte dell’abitato di Sant’Andrea in Besanigo.

Domenica Spinelli: ”Siamo fortemente preoccupati per queste limitazioni, poiché arrecano danni di tipo patrimoniale ai cittadini, con proprietà nelle aree oggetto di tali vincoli. Abbiamo, insieme al dirigente, arch. Cavallini, intrapreso la predisposizione degli atti, che verranno presentati al primo consiglio comunale, per fare una ferma opposizione, negli interessi dei cittadini, Spiegheremo in una assemblea pubblica ai cittadini il motivo per cui anche loro singolarmente si possono attivare per fare opposizione.”